L’ospitalità a Urupia

La Masseria

Urupia nasce come comune aperta: è data la possibilità ad ogni persona interessata di condividere per un periodo più o meno lungo il nostro quotidiano, di partecipare al continuo laboratorio sociale che è il progetto Urupia.

L’ospitalità è concepita e vissuta come condivisione del nostro quotidiano, ovvero partecipazione a tutte le attività della comune. La comune è stata infatti dimensionata sin dall’inizio per un numero di persone maggiore di quello delle sole comunarde.

La capienza fisica, le possibilità di accompagnamento degli ospiti da parte delle comunarde, l’effettiva capacità di produrre sussistenza del progetto, pongono comunque dei limiti oggettivi al numero di persone che possono essere presenti sul posto. Per questo motivo è sempre bene prenotarsi con un buon anticipo, soprattutto per il periodo estivo in cui le richieste superano talvolta le possibilità ricettive.

Per chi non è mai venuto prima ad Urupia, chiediamo di fermarsi una settimana, arrivando preferibilmente (ma non tassativamente) nel fine settimana. È un margine di tempo che consente alla persona nuova di cominciare ad orientarsi nel progetto, non è troppo impegnativo per nessuno, riduce gli aspetti problematici per la comune di un turn-over troppo intenso. Comunque se non si sono verificati problemi e se non ci sono altre prenotazioni in attesa, questo primo periodo può essere prolungato di un’altra settimana. La data viene concordata in relazione alle possibilità della persona interessata e della comune. Per gli alloggi esiste un limitato numero di stanze. Da metà primavera fino a tutta l’estate è possibile sistemarsi in tenda (dell’ospite) in una piccola area campeggio.

Inizia così un rapporto. Che molto spesso porta diverse persone a voler tornare ad Urupia. Questo è ovviamente possibile, e a quel punto si può cominciare a ragionare su periodi più lunghi. L’attuale grandissima famiglia degli amici e collaboratori di Urupia vede in effetti una grande varietà di modalità di partecipazione: chi ritorna per qualche mese o anche un anno, chi ritorna per diversi mesi periodicamente – anche più volte durante l’anno, chi sostiene il progetto facendosi figura di riferimento per lo stesso sul suo territorio (distribuzione dei prodotti, organizzazione di iniziative sulla comune, ecc.), chi vive nel nostro stesso territorio ed ha ruoli chiave di collaborazione in diversi aspetti delle nostre attività. Prospettiva, speranza, motivazione delle comunarde all’ospitalità non è solo un seminare idee e pratiche, ma anche vedere nascere rapporti più stretti con un crescente il livello di condivisione e responsabilità, e magari talvolta portare a nuove richieste di aspiranti comunarde.

È anche possibile fare una visita a Urupia di mezza giornata, sempre concordando prima il giorno in cui una comunarda si rende disponibile per un giro illustrativo ed una chiaccherata. Normalmente è più facile nei fine settimana.

Per contattarci si può scrivere alla mail della comune oppure utilizzando il modulo di contatto del nostro blog. All’interno del messaggio chiediamo di indicare il numero di telefono così che sarete richiamati dalle comunarde. Tutte le informazioni che le persone vorranno darci sulle motivazioni della richiesta e su loro stessi/e saranno ben gradite.

Situazioni particolari sono rappresentate da richieste di gruppi, anche piccoli, di persone che vogliono arrivare insieme per un loro percorso collettivo: queste ci incuriosiscono sempre molto, e richiedendo uno scambio nonché necessità logistiche particolari, è bene per queste situazioni più che per altre concordare con buon anticipo il periodo preciso.

Un’ultima nota sugli amici a quattro zampe. A Urupia vive già stabilmente un buon numero di cani e cagne; l’arrivo di nuovi ospiti canini incrementa questa popolazione creando talvolta qualche sovraccarico e qualche problema. Chiediamo – solo se è possibile – di affidare in buone mani questi cari amici prima di venire ad Urupia, e se non è possibile comunque di informarci sempre se stanno arrivando anche cani.

AVVISO: durante il periodo delle feste di dicembre non ci è possibile accogliere nuovi ospiti per l’arrivo dei nostri amici e parenti. Dalla prima settimana di gennaio 2018 è possibile scriverci per venirci a trovare. Vi aspettiamo! Grazie

Modulo di Contatto

Annunci